Cassano "ora ho altre priorità"

"Non ho più la testa per allenarmi con continuità, per giocare a pallone servono passione e talento ma soprattutto ci vuole determinazione e io in questo momento ho altre priorità". Così scrive Antonio Cassano annunciando il suo ritiro dal calcio, e stavolta dice è sul serio. "Ringrazio i compagni di questi anni, gli avversari, gli allenatori, i dirigenti (anche quelli con cui talvolta ho litigato) -scrive l'ex fantasista. "Il pallone mi ha dato tantissimo, fatto conoscere persone magnifiche, grandi campioni e gente comune. Mi ha tolto dalla strada e dato una famiglia meravigliosa e soprattutto mi ha fatto divertire da matti". "Sì lo so -prosegue- con un altro carattere avrei potuto vincere di più e giocare meglio, ma credetemi, ho vissuto comunque emozioni incredibili". "Adesso comincia il secondo tempo della mia vita, sono curioso e carico di dimostrare soprattutto a me stesso che posso fare cose belle anche senza l'aiuto dei miei piedi".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Cavatore

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...